Cosa piantare a luglio

Cosa piantare a luglio

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

Guida scritta da:

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

104 guide

In luglio le semine e i trapianti non sono abbondanti. Tuttavia, se hai ancora spazio disponibile in giardino o su terreni appena liberati dopo la raccolta di piselli, aglio, patate o altro, ecco una selezione dei principali ortaggi e fiori che puoi piantare o seminare in questo mese.

Caratteristiche importanti

  • Ortaggi a foglia
  • Ortaggi a radice
  • Piante perenni e annuali
Scopri i nostri semi di piante e ortaggi!

Le semine nell'orto: scegliere il momento giusto


undefined

In questo mese è importante irrigare sistematicamente dopo la semina o il trapianto. Evita assolutamente di piantare durante le ondate di calore e ripara le tue piante coprendole per fornire un po' d'ombra.

Tra gli ortaggi a foglia, si possono seminare spinaci, porri, cavolo nero, cavolo cappuccio, cavolo rosso, e tutte le insalate: lattuga batavia, lattughe da taglio, scarola, indivia, misticanza, rucola e cavolo cinese. Nei climi freschi semina gli ultimi fagiolini prima del 15 luglio: dopo questa data sarà troppo tardi per aspettarsi un buon raccolto. Alla fine del mese, puoi iniziare a seminare la valerianella.

Riguardo agli ortaggi a radice, semina carote invernali, rape, ravanelli, rapa nera, cavolo rapa (fino metà luglio). È un po' tardi per seminare le barbabietole, ma all'inizio del mese si può ancora seminare la 'Crapaudine', una vecchia varietà particolarmente gustosa e ancora oggi di moda in cucina.

Tra gli ortaggi da frutto, semina di nuovo le zucchine per sostituire le prime piante che appassiranno. Hai tempo fino alla fine del mese per seminare gli ultimi fagiolini per la produzione in settembre-ottobre. In effetti, la raccolta inizia 2 mesi dopo la semina.

Semina il primo sovescio (trifoglio, senape, grano saraceno) sui terreni ove sono state rimosse le colture. Nelle regioni più calde si possono ancora seminare fagioli e fagiolini; in queste regioni c'è ancora tempo per seminare finocchi, peperoncini e peperoni.

Scopri il catalogo ManoMano
Ortaggi a foglia

Le piantine di ortaggi da mettere a dimora


undefined

Prima di tutto, non piantare durante i periodi più caldi e ripara le tue piante coprendole per dare un po' d'ombra. Trapianta preferibilmente quando il tempo è nuvoloso. Soprattutto in estate, prima di mettere a dimora le piantine è importante tagliare almeno 1/3 della lunghezza delle foglie di porri, insalate e bietola per limitare l'evaporazione. Nell'orto puoi piantare:

  • cavoli, cavolfiori e broccoli, cavoli cappucci, cavolini di Bruxelles. Trapianta le piantine avendo cura di prendere la zolla con le radici per favorire il recupero, seppellisci il colletto e comprimi leggermente la terra;
  • vari tipi di ravanelli;
  • porri, trapiantali quando hanno raggiunto le dimensioni di una matita accorciando prima le radici più lunghe;
  • sedano e sedano rapa;
  • porri;
  • procedi al secondo impianto di cetrioli e cetriolini;

Una volta sistemate, provvedi a pacciamare tutte le tue piantine. Nelle regioni a clima mite, pianta i carciofi.

Manutenzione dell'orto: pacciamatura e trattamenti


undefined

Procedi al diradamento eliminando le piante in eccesso nei filari di carote, barbabietole, insalate, porri, rape...

Pota gli ortaggi da frutto per consentire una fruttificazione più precoce: melanzane, peperoni, cetrioli e cetriolini, zucca, meloni.

Lega i pomodori ai loro tutori.

Innaffia la sera e prima di andare in vacanza, prendi in considerazione l'installazione di un sistema di irrigazione automatica.

Fai attenzione all'apparizione delle dorifore sulle foglie di patata. Rimuovi manualmente gli adulti e distruggi le uova.

Nebulizza il macerato di ortica e di equiseto sui tuoi ortaggi ogni 2-3 settimane, specialmente su pomodori e patate, per prevenire l'insorgenza di malattie.

Metti delle reti di protezione per evitare che gli insetti depongano uova su porri, carote e cavoli.

Le aromatiche: il momento giusto per piantarle in vaso


undefined

Pianta, in vasi singoli o fioriere, piante aromatiche come:

  • prezzemolo;
  • basilico;
  • erba cipollina;
  • salvia;
  • timo;
  • verbena.

Per un tocco di esotismo, pianta in vaso i rizomi di curcuma. Cura delle erbe aromatiche: di tanto in tanto taglia con le forbici i gambi di prezzemolo o erba cipollina in eccesso per costringerli a produrre giovani germogli dal gusto più delicato. Pota il rosmarino.

Scopri il catalogo ManoMano
Erbe aromatiche

Nel giardino ornamentale: potare, fare talee, innaffiare

La manutenzione di luglio: cosa fare in giardino


undefined

Pulisci le fioriere rimuovendo i fiori sbiaditi di pelargoni, surfinie, fucsie... Metti dei tutori alle dalie.

Pota gli arbusti a fioritura primaverile, all'inizio del mese, puoi anche potare le siepi e scolpire i bossi secondo la tua creatività.

Pota le rose rifiorenti dopo la fioritura. Puoi anche eliminare i fiori appassiti delle rose a cespuglio, se ce ne sono molti, ripiega i rami per stimolare la prossima fioritura.

Il prato deve essere falciato regolarmente e irrigato due volte alla settimana in assenza di pioggia. Se fa molto caldo, evitare di falciarlo troppo corto, alza il piatto di falciatura di una tacca.

L'irrigazione: come innaffiare d'estate


undefined

I fiori, più che gli ortaggi, sono molto sensibili alla mancanza d'acqua. Innaffia generosamente i tuoi vasi, le fioriere e soprattutto i contenitori appesi, poiché si asciugano rapidamente e richiedono un'innaffiatura più regolare.

Innaffia gli arbusti piantati nei mesi precedenti. Per non correre il rischio di saltare le irrigazioni, non esitare a predisporre un sistema di irrigazione a goccia.

Le piante di rose devono essere annaffiate alla base e non sul fogliame per evitare di favorire la comparsa dell'oidio, una malattia a cui la rosa è molto sensibile.

La pacciamatura tipica dell'orto può essere effettuata anche su aiuole ornamentali, in particolare nei giardini rocciosi, dove alcuni materiali come la corteccia o la ghiaia colorata valorizzano perfettamente le piante di questi ambienti.

Come moltiplicare piante perenni e arbusti


undefined

Moltiplica le piante di fiori perenni che hanno terminato la fioritura dividendole ogni 2 o 3 anni, questa operazione li rinvigorirà.

Puoi preparare le talee di ortensie, anthemis, begonie tuberose, coleus, fucsie, ma anche di molti arbusti come abelia, altea, vescicaria, bignonia, callicarpa, camelia, caryopteris, cotogno giapponese, corniolo, agrifoglio, kolkwitzia, oleandro, mirto crespo, pittosporo, cinquefoglio arbustivi, ligustro...

Pianta i bulbi a fioritura autunnale: colchico, sternbergia, croco autunnale, ciclamino di Napoli, ecc.

Nelle fioriere, per riempire i buchi, sostituisci le piante che hanno sofferto. C'è ancora tempo per mettere a dimora piante annuali o perenni per la fine dell'estate (fucsia, salvia, pelargonio, dalia, coreopsis, valeriana, verbena di Buenos Aires, gaura).

Come curare il frutteto all'inizio dell'estate


undefined

Dopo il raccolto, pota a livello del suolo i cespugli di lamponi non rifiorenti. Continuare la potatura verde sugli alberi da frutta.

Procedi al diradamento di mele e pere eliminando i frutti in eccesso in modo che quelli rimasti sull'albero possano crescere di più e meglio.

Tieni d'occhio la vite: con il caldo e l'umidità, la peronospora e l'oidio sono i suoi peggiori nemici; puoi fare trattamenti con poltiglia bordolese contro la prima e zolfo contro la seconda. Come misura preventiva, nebulizza il macerato di equiseto.

Ricordati di innaffiare gli alberi da frutto che hai piantato in autunno o lo scorso inverno.

Rinnova le trappole contro parassiti e insetti nocivi.

Scopri il catalogo ManoMano
Piante di fiori perenni

Il giardino e l'orto nel corso dei mesi

Come giardiniere, la manutenzione delle piante da giardino, balcone o terrazza è importante. Frutteto, aiuola, bordura, orto... ogni mese le attività riservate ad ogni piantagione sono distinte. Per non perderti, i nostri esperti ti offrono consigli di giardinaggio da seguire mese per mese e stagione per stagione.

E se vuoi saperne di più su come prenderti cura dell'orto e del giardino, segui i consigli dei nostri redattori e scopri le loro guide:

Scopri i nostri semi di piante e ortaggi!

Guida scritta da:

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria, 104 guide

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

Alto come un soldo di cacio, già lavoravo nel giardino di famiglia. Forse è da lì che è nato il mio interesse per le piante e il giardinaggio. Era quindi logico per me seguire degli studi sia di biologia vegetale che di agraria. Accogliendo la richiesta di diversi editori, ho scritto in 25 anni numerosi libri sulla tematica delle piante, dei funghi (argomento che mi è a cuore), essenzialmente delle guide per il riconoscimento all’inizio, ma presto anche in seguito, sul giardinaggio, riallacciandomi così alla prima passione della mia infanzia. Ho anche collaborato regolarmente con diverse riviste specializzate nell’ambito del giardinaggio o più in generale della natura. Siccome non c’è giardiniere senza giardino, è in un piccolo angolo dell’Umbria che coltivo il mio da 30 anni e dove metto in pratica i metodi di coltura che vi consiglio.

I prodotti collegati a questa guida