Cosa piantare ad aprile

Cosa piantare ad aprile

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

Guida scritta da:

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

64 guide

Se a marzo fa ancora un po' freddo per iniziare le attività in giardino, ad aprile l'inverno è ormai finito, ed è il mese ideale per ogni tipo di semina e messa a dimora. Attenzione però, perché il freddo non è definitivamente passato, e le gelate sono ancora da temere fino a metà maggio.

Caratteristiche importanti

  • Clima
  • Temperatura
  • Esposizione
  • Trapianto, ripicchettatura e messa a dimora
  • Aiuole e bordure
  • Vasi e fioriere
Scopri i nostri semi di ortaggi!

Come fare le semine primaverili

Le semine di aprile


La bietola o bieta viene seminata in aprile e fino alla fine di maggio, preferibilmente a dimora perché tende ad andare in seme se viene trapiantata. Puoi seminarla in vasi, per ridurre lo stress del trapianto.

In aprile è possibile seminare, in semenzaio o nelle mini serre, diverse varietà di cavoli, come i cavoli autunnali o invernali (cavolo cappuccio, cavolo verza o cavolo di Milano), cavolfiori estivi, cavoli broccoli, cavolini di Bruxelles.

I piselli, insieme alle fave, sono le prime semine dell’anno che possono essere fatte in piena terra. All'inizio del mese, semina le varietà di piselli a chicco tondo, più resistenti al freddo, e riserva le varietà a chicco rugoso per la fine del mese, perché più adatte al caldo. Semina in file distanti 30 cm l'una dall'altra le varietà nane e 40 cm le varietà rampicanti.

Le ultime semine in aprile


Semina i ravanelli ogni 10 o 15 giorni per disporne costantemente.

Seminare a fine mese la salsefrica e la scorzonera su un terreno già riscaldato, perché la germinazione dei semi a volte si fa desiderare.

Gli spinaci possono essere seminati dall'inizio della primavera alla fine dell'estate in file distanti 25 cm l'una dall'altra.

Semina a file, in serra o sotto tunnel, i porri per la produzione invernale.

La pastinaca può essere seminata in file distanti 40 cm l'una dall'altra, oppure in serra prima di un successivo trapianto. Semina le barbabietole rosse in semenzaio fino al 15 aprile per trapiantarle quando la pianta ha 4 o 5 foglie, mentre per la conservazione invernale è preferibile rimandare la semina a maggio.

La rucola può essere seminata per tutta la primavera e l'estate, a spaglio o in filari.

Come seminare carote, lattuga, rape ed erbe aromatiche


Per un raccolto estivo, semina le carote (in file distanti 25 cm l'una dall'altra), mentre seminerai a maggio o giugno per un raccolto destinato alla conservazione.

Le lattughe vengono seminate a dimora, in filari o sotto tunnel, per gran parte dell'anno, a seconda della varietà: lattuga estiva, lattuga romana, ecc. È preferibile seminare o piantare piccole quantità di lattuga, (se ne semina sempre troppa!) in modo da disporre sempre di lattuga fresca e croccante.

Semina le rape primaverili in file distanti 25 cm l'una dall'altra.

Semina le piante aromatiche annuali: prezzemolo, cerfoglio, aneto, coriandolo, finocchioofficinale, borragine, ma anche in semenzaio le piante aromatiche perenni o arbusti: timo, salvia, rosmarino, santoreggia, alloro, menta... Semina rape e cavoli rapa in semenzaio, a spaglio o in file.

Scopri il catalogo ManoMano
Piante aromatiche

Ripicchettatura o messa a dimora


In questo periodo puoi procedere alla riproduzione dei carciofi dai polloni (carducci) mediante la scarducciatura: si prelevano i germogli di un anno, con almeno 4 o 5 foglie e la loro porzione di radice, dalla base della pianta madre e si trapiantano a dimora.

Le lattughe (a cappuccio, estiva e romana) vengono trapiantate quando la pianta ha poche foglie, distanziandole tra loro di 25-30 cm in tutte le direzioni.

È il momento di piantare i porri, distanziando le piante di 15 cm l'una dall'altra in file distanti 35 cm, per ottenere un raccolto primaverile ed estivo.

Hai tempo fino al 15 aprile per piantare i tuberi di topinambur, ma scegli il posto con attenzione perché questa pianta è molto invasiva!

Pianta tutte le varietà di patate, ma è meglio aspettare la fine del mese nelle zone più fresche. Se vengono annunciate piccole gelate, puoi sempre fare una leggera rincalzatura per coprire le foglie che sono spuntate dal terreno.

Scopri il catalogo ManoMano
Trapiantano

Seminare nelle regioni a clima mite


Semina i meloni e le angurie in vasi, in un luogo caldo con temperatura superiore a 20°C.

Nella seconda metà del mese, fai una prima semina di fagiolini e fagioli.

Semina sedano, sedano rapa e sedano a coste in coltura protetta quando la temperatura del suolo ha raggiunto i 15°C.

Semina le zucchine, e tutte le varietà di zucche a dimora in postarelle di 2 o 3 semi che puoi coprire eventualmente con una mini serra o un tunnel.

Nonostante il desiderio di ottenere le verdure in anticipo, è ancora un po' presto per piantare peperoni, pomodori, melanzane. Ma alla fine del mese, nelle regioni a clima mite, si può sempre tentare la fortuna!

Scopri il catalogo ManoMano
Mini serra

Gli ortaggi da seminare nelle zone a clima fresco


All'inizio del mese, c'è ancora tempo in queste regioni più fredde (regioni del nord o a quote alte) per seminare al riparo, in fioriere o in vasi, le piante che esigono più calore. A metà aprile puoi seminare in vaso le varietà di zucche che si raccolgono in autunno (zucca red kuri, zucca gialla, zucca di Napoli, zucca trombetta).

A causa del loro rapido sviluppo, queste piante si ritroverebbero rapidamente strette nel loro contenitore, se venissero seminate molto in anticipo rispetto al trapianto in giardino di fine maggio.

Provvedi a ripicchettare una prima volta le piante giovani di pomodori.

Infine, non dimenticare di dividere le piante i cui ceppi diventano troppo densi: dragoncello, menta, acetosella, origano, rabarbaro, carciofo... approfitta per trapiantarle altrove o barattarle con il tuo vicino!

Scopri il catalogo ManoMano
Zucche

I fiori da piantare in aiuole o bordure


Alcune piante possono rapidamente riempire un punto vuoto e antiestetico del giardino. Possono essere seminate direttamente nel terreno, senza protezione e senza bisogno di trapianto: papavero, papavero della California (Eschscholtzia), nasturzio, calendula, delphinium, nigella damascena, centaurea, fiordaliso, pisello odoroso, malcolmia marittima, rudbeckia, adonide estiva, bella di giorno, ecc...

Ecco una selezione delle piante che è meglio seminare piuttosto verso la fine del mese, nelle regioni ancora fresche in primavera, al coperto: gipsofila annuale, tagete, calendula e garofano calendula, garofano dei poeti, bocca di leone, lupino,penstemon, margherita, tabacco ornamentale, garofani, zinnie, verbena, malva reale.

Il trapianto dei fiori che hai seminato oppure acquistato in vasetti dovrebbe essere effettuato in piena terra preferibilmente dopo il 15 aprile per queste specie: acanto, agapanto, dalia, gladiolo, malvareale, amaryllis, crocosmia, digitale, fresia, salvia russa, ecc.

I fiori da mettere in luoghi ombreggiati


L'impatients o balsamina ama particolarmente i terreni ricchi e freschi d'estate. La pervinca è una pianta coprisuolo e invasiva che adorna il sottobosco e i pendii ombrosi, da piantare all'ombra nelle aiuole di arbusti. L'epimedium, o fiore di elfo, è una pianta da fiore perenne rizomatosa, ideale per l'ombra di un giardino roccioso.

L’heuchera è una pianta perenne tappezzante dal fogliame colorato che produce delicati steli floreali molto decorativi nei bouquet. È adatta anche a esposizione soleggiata. L'hosta, coltivata soprattutto per le sue foglie variegate, ha anche una bella fioritura estiva. Può essere piantata tutto l'anno tranne nei periodi di gelo, ma preferibilmente in primavera.

Riserva un posto all'ombra anche per la begonia tuberosa. Il rododendro può essere piantato anche in primavera, anche se generalmente si preferisce farlo in autunno.

Le piante da fiore per vasi e fioriere


I fiori in vasi, fioriere, su una terrazza, balcone, lungo un muro ben esposto, ecc. sono generalmente ben protetti e non devono temere il freddo. Possono anche essere seminati o piantati prima delle coltivazioni in piena terra. In caso di freddo o di gelo, sarà sufficiente un telo per garantire una protezione efficace.

Puoi ottenere piacevoli risultati variando le composizioni di fiori in vaso. Non esitare quindi a far convivere piante con portamento eretto come penstemon, petunia, campanula, astilbe, pelargonium zonale con piante dal portamento cadente come verbena, surfinia, lobelia, bidens, bacopa. Per aggiungere volume, prendi in considerazione diascia, gaura o lantana.

Puoi anche mescolare in un contenitore piante annuali, bulbose da fiore, piante perenni e anche piccoli arbusti. Naturalmente, come per garofano, nemesia, kalanchoe, geranio perenne, anemone, rudbeckia, è possibile coltivare questi fiori in vaso anche singolarmente.

Focus sulle piante acquatiche per laghetti


Ecco alcune delle piante acquatiche decorative per un laghetto da giardino o uno stagno. L'iris di palude è una pianta eretta con fiori giallo brillante. Il rizoma viene piantato in un cesto sommerso, in autunno e all'inizio della primavera. Pianta il loto e la ninfea in primavera, preferibilmente in aprile, nelle zone dal clima mite.

In altre zone aspetta che l'acqua sia più calda e, se necessario, aspettare anche fino a giugno. I rizomi posti in contenitori o cestini per piante acquatiche richiedono un'attenta manipolazione. Metti il ranuncolo acquatico al sole o in penombra. A differenza del loto e della sagittaria, un'altra pianta acquatica da piantare in acque già tiepide da aprile a giugno, la maggior parte delle varietà acquatiche richiedono l'esposizione al sole.

Le piante per il giardino roccioso


L'alissoodoroso (o lobularia marittima) e la gipsofila annuale sono piante che vengono seminate a partire da aprile. Altri fiori da coltivare nel giardino roccioso possono essere piantati o seminati in questo mese, come l’armeria marittima, l’alisso sassicolo, l'aubrezia. Per le altre specie, è possibile ormai solo la messa a dimora: tagete, garofano deltoide, campanula dei Carpazi, alisso, semprevivo maggiore.

Fiori rampicanti per abbellire muri e recinti


Per abbellire un pergolato, un recinto, un graticcio o un gazebo, alcune piante hanno steli che avvolgono naturalmente il loro supporto o emettono viticci che permettono loro di salire sempre più in alto. Tra queste i caprifogli, dalla rapida crescita, con liane dai profumi ammalianti.

La passiflora ha fiori grandi e molto originali. La clematide, che fiorisce generosamente, offre una grande varietà di colori. La bignonia è ornata da magnifici fiori gialli o arancioni a forma di tromba. Altre specie rampicanti possono essere collocate in questo mese: gelsomino, nasturziorampicante, pisello odoroso, ipomea...

L'orto e il giardino nel corso dei mesi

Possedere un orto o un giardino ornamentale è molto di più che preparare le semine, piantare e trapiantare e potare di tanto in tanto. Con il passare dei mesi, stagione dopo stagione, i consigli degli esperti di giardinaggio ti accompagneranno in tutto il lavoro da svolgere in giardino. Orto, frutteto, bordure, aiuole, ecc., scopri i nostri migliori consigli!

Per saperne di più

Per conoscere l’attrezzatura indispensabile per le coltivazioni, consulta le guide dei nostri redattori:

Scopri i nostri semi di ortaggi!

Guida scritta da:

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria, 64 guide

Giovanni, giardiniere per passione, Umbria

Alto come un soldo di cacio, già lavoravo nel giardino di famiglia. Forse è da lì che è nato il mio interesse per le piante e il giardinaggio. Era quindi logico per me seguire degli studi sia di biologia vegetale che di agraria. Accogliendo la richiesta di diversi editori, ho scritto in 25 anni numerosi libri sulla tematica delle piante, dei funghi (argomento che mi è a cuore), essenzialmente delle guide per il riconoscimento all’inizio, ma presto anche in seguito, sul giardinaggio, riallacciandomi così alla prima passione della mia infanzia. Ho anche collaborato regolarmente con diverse riviste specializzate nell’ambito del giardinaggio o più in generale della natura. Siccome non c’è giardiniere senza giardino, è in un piccolo angolo dell’Umbria che coltivo il mio da 30 anni e dove metto in pratica i metodi di coltura che vi consiglio.

I prodotti collegati a questa guida