Lavare l'auto con l'idropulitrice ad alta pressione

Lavare l'auto con l'idropulitrice ad alta pressione

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

Guida scritta da:

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

73 guide

L'idropulitrice ad alta pressione è la soluzione ideale per pulire l'auto in modo soddisfacente ed efficace. Quale modello usare? Con quale prodotto? E quali sono le precauzioni da adottare? Pressione del getto d'acqua, potenza necessaria e accessori giusti: in questa guida trovi tutti i nostri consigli.

Caratteristiche importanti

  • Vantaggi
  • Tipo di idropulitrice
  • Accessori da usare
  • Tecniche di pulizia
Tutte le nostre idropulitrici ad alta pressione

Lavare l'auto con l'idropulitrice ad alta pressione


alt

Polvere, inquinamento, intemperie... Gli stress a cui è sottoposto un veicolo sono molti e, col tempo, la carrozzeria può sporcarsi e rovinarsi. Per questo motivo, almeno una volta al mese, è necessario lavare l'auto.

Una macchina parcheggiata al coperto non richiede lavaggi frequenti ma se si vive in un'ambiente particolarmente esposto, ad esempio in una località di mare o di montagna, converrà lavarla più spesso.

Un'idropulitrice ad alta pressione è il mezzo ideale per pulire la macchina e proprio per questa ragione viene utilizzata anche negli autolavaggi. In effetti, questa apparecchiatura spinge l'acqua ad alta pressione attraverso l'ugello o la spazzola consentendo di pulire l'auto anche nei punti più nascosti e senza troppa fatica. La lancia dell'idropulitrice ad alta pressione è leggera e facile da maneggiare e consente una pulizia agevole e precisa.

Resta solo da scegliere il modello più adatto, preferibilmente elettrico e di bassa potenza, per non rischiare di danneggiare il veicolo. Inoltre, si possono aggiungere alcuni accessori e prodotti come una spazzola, una lancia schiuma e uno shampoo specifico, tutti da usare con il giusto metodo.

Scopri il catalogo ManoMano
Accessori per idropulitrice

Scegliere il tipo di idropulitrice ad alta pressione e gli accessori per lavare l'auto

Che tipo di idropulitrice ad alta pressione scegliere per lavare l'auto?


alt

Per lavare l'auto, ti consigliamo di utilizzare un'idropulitrice ad alta pressione elettrica, compatta e facile da usare nonché più economica e meno rumorosa di un modello termico. La pressione dovrà essere compresa fra 120 e 150 bar dal momento che, se è troppo elevata, potrebbe danneggiare la carrozzeria e le superfici in vetro del veicolo.

Per quanto riguarda la potenza, è sufficiente un modello da 1600 Watt per una portata di 400 l/h (litri all'ora) circa. Se invece hai già un'idropulitrice ad alta pressione termica, non ti conviene investire su un altro modello ma presta attenzione a regolarne la pressione in maniera appropriata.

Gli accessori giusti per le fasi di lavaggio 


alt

Parlando di accessori, opta per un ugello a getto dritto, rotante o per un accessorio a spazzola. Un'alternativa è la lancia schiuma, detta anche snow foam, da usare nel lavaggio per spruzzare un mix d'acqua e shampoo attraverso un ugello munito di un filtro sottile. Ti proponiamo la lista degli accessori da privilegiare per pulire correttamente l'auto con un karcher: 

  • Lavaggio della carrozzeria dell'auto: monta una lancia schiuma sulla pistola dell'idropulitrice ad alta pressione. Riempi con dello shampoo 3 in 1, il prodotto ti mostrerà tutta la sua efficacia. Successivamente, puoi installare e usare una spazzola rotante con setole morbide azionate da un getto d'acqua. La stessa spazzola, con un diametro di circa 150 mm, può essere impiegata per pulire il parabrezza e il lunotto posteriore, le lenti dei fari anteriori e le luci posteriori. 
  • Pulizia dei cerchioni: privilegia una spazzola conica coperta di setole per accedere a tutti gli angoli del cerchione. L'acqua, distribuita uniformemente intorno alla spazzola, consente di disincrostare lo sporco dei cerchioni dell'auto.
  • Sgrassatura dei sottoscocca: usa la lancia ad alta pressione con getto dritto o rotante in base all'intensità di sporco. Pulisci bene i parafanghi anteriori e posteriori.
  • Risciacquo della schiuma: usa una lancia con ugello rotante per sciacquare l'auto dal tetto ai cerchioni.

Shampoo 3 in 1: pulizia e lucidatura garantiti 


undefined

Per pulire l'auto nel miglior modo possibile, ti consigliamo di usare uno shampoo specifico dato che un detergente «classico» potrebbe danneggiare la vernice. Anche se in commercio puoi trovare vari tipi di shampoo, quelli 3 in 1 non solo lavano ma lucidano e proteggono la carrozzeria. Esistono anche degli shampoo ecologici, biodegradabili.

Scopri il catalogo ManoMano
Detergenti

Pulire l'auto con il getto ad alta pressione in quattro mosse


alt
  1. Per eliminare lo sporco più ostinato dalla macchina è necessario effettuare un prelavaggio. Mi raccomando, non avvicinare troppo la lancia dell'idropulitrice ad alta pressione alla macchina. Resta ad una distanza compresa tra i 50 cm e 1 m e proteggiti gli occhi con gli occhiali di protezionePulisci l'auto dall'alto verso il basso facendo attenzione a non insistere su eventuali ammaccature o crepe (rischi di rovinare la vernice) nonché sulle guarnizioni (scollamento).
  2. Applica lo shampoo su tutta l'auto usando una spugna, aggiungendolo all'acqua dell'idropulitrice ad alta pressione o tramite una lancia schiuma. Termina la pulizia passando la sottoscocca e i cerchioni. 
  3. Lava la carrozzeria e i cerchioni con gli accessori adeguati, spazzola circolare per la carrozzeria, conica per i cerchioni.
  4. Risciacqua l'auto dal tetto fino alle ruote con una lancia con ugello rotante. Assicurati di eliminare tutta la schiuma dalle portiere, dal bagagliaio e sopra il cofano.

Infine, riponi l'idropulitrice ad alta pressione in un posto al riparo e pulisci le spazzole.

Ti consigliamo:

  • Tutte le nostre idropulitrici ad alta pressione

    Guida scritta da:

    Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli, 73 guide

    Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

    Dopo 10 anni di lavoro come addetto stampa per un’importante società d’ingegneria, ho deciso di unire la mia esperienza professionale e la mia passione per la scrittura entrando nel giornalismo freelance e nella redazione a tempo pieno. Eclettica sia nei gusti che nella scrittura, in me convivono grandi passioni come la scienza e la storia, ma soprattutto l’interesse per la decorazione e il fai-da-te. Su questi argomenti, apparentemente così diversi, scrivo ormai da quasi vent’anni, devo dire con un discreto successo, probabilmente perché i miei articoli sono la cronaca dei lavori e dell’esperienza maturata nel corso della totale ristrutturazione di una vecchia masseria nel cuore del Salento. Esperienza che vorrei condividere con te attraverso i miei suggerimenti.

    I prodotti collegati a questa guida