Luglio: la guida completa per casa e giardino

Luglio: la guida completa per casa e giardino

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

249 guide

Con le scuole ormai chiuse e le città che iniziano a svuotarsi, luglio è il mese ideale per organizzare le vacanze e partire. Chi resta può dedicarsi ai lavori di ristrutturazione, a raccogliere i frutti dell’orto e a rilassarsi con un bagno in piscina prima di un invitante barbecue.

Caratteristiche importanti

  • I raccolti nell'orto
  • La manutenzione della piscina
  • La ristrutturazione della cucina
  • La partenza per le vacanze
  • I dispositivi di protezione individuale
Scopri i nostri set di utensili da giardino!

Seminare in estate


Et le jardinier est rouge comme une tomate

Proprio come giugno, luglio è un mese di grandi attività nell’orto e nel giardino. Le semine in piena terra sono ancora possibili, evitando però le giornate più calde e assolate e scegliendo invece quelle nuvolose. Puoi seminare broccoli, finocchi, zucchine, barbabietole, biete, ravanelli, porri, spinaci, cavoli invernali e tutti i tipi di insalata. Nelle zone con un clima più fresco è possibile seminare gli ultimi fagiolini entro la prima metà del mese. Sfoltisci le piante in sovrannumero, continua a legare i pomodori ai tutori, pota gli ortaggi da frutto, gli arbusti che non rifioriscono e le rose dopo la fioritura. Fai attenzione alla dorifora, un temutissimo coleottero che si nutre delle foglie di patate e melanzane: pensa che una coppia di questi parassiti può produrre in un anno 16 milioni di individui! Per ridurre l'evaporazione dell'acqua, annaffia preferibilmente la sera e magari installa un sistema di irrigazione a goccia.

Anche il frutteto merita qualche attenzione. I lamponi che non rifioriscono possono essere potati a filo del terreno dopo il raccolto. Puoi sfoltire i frutticini di meli e peri asportando quelli in eccesso e procedere alla potatura verde degli alberi da frutto. Tieni d'occhio le viti facendo attenzione alla comparsa di peronospora e oidio. In giardino puoi moltiplicare le piante perenni da fiore, potare le ortensie e piantate i bulbi a fioritura autunnale come le sternbergie, i crochi autunnali, i ciclamini, i colchici... per godere, nella prossima stagione, di un tappeto fiorito colorato e profumato.

Una risorsa preziosa 


Arroser sans gaspiller 

Con l’arrivo dell’estate si torna a parlare di emergenza idrica. I cambiamenti climatici, la siccità e l’aumento dei consumi idrici contribuiscono all’abbassamento delle falde. Il problema riguarda ormai anche le regioni tradizionalmente ricche d’acqua e un po’ ovunque le amministrazioni locali sono costrette a introdurre provvedimenti e restrizioni quando la domanda supera la disponibilità.

In generale, dobbiamo imparare a ridurre i nostri consumi e fare in modo di non sprecare l’acqua: si stima che in Europa dal 20 al 40% delle risorse idriche disponibili vengono sprecate a causa di perdite nelle reti, mancanza di impianti e dispositivi per il risparmio dell’acqua, irrigazione eccessiva e inutili perdite dai rubinetti. Buone pratiche come innaffiare la sera tardi, prediligere l'irrigazione a goccia rispetto a quella di superficie, aerare il terreno nell'orto, pacciamare le piante possono contribuire notevolmente a risparmiare questa risorsa. Raccogliere l’acqua piovana per innaffiare il giardino e lavare l’auto può consentire fino al 50% di risparmio d’acqua per uso domestico. Allora, se fa bene al pianeta e al portafoglio, perché non pensarci?

Vivere gli spazi esterni 


Vivre dehors le temps de l’été 

Chi possiede un giardino, un cortile, un patio o un qualsiasi spazio esterno da vivere può ritenersi indubbiamente una persona fortunata. Con qualche accorgimento per difendersi dal caldo eccessivo dell’estate questi spazi possono offrire, a seconda delle dimensioni, diverse possibilità di arredamento. Dal piccolo set con tavolino, sedie e ombrellone, al vero e proprio salotto da giardino formato XXL, con tanto di cucina esterna, organizzato sotto una pergola bioclimatica. E poi tende da sole, vele ombreggianti, gazebo… ce n’è per tutti i gusti e per tutti i budget. E perché non trasformare la casetta da giardino in una dependance per ospitare gli amici o per creare un luogo dove ritrovare momenti di pace lontano dalle dinamiche, spesso frenetiche, della casa?

Piscina e qualità dell'acqua


Analyser l'eau de piscine

L'acqua verde in una piscina è dovuta alla proliferazione di microalghe che può avere diverse cause da determinare bene prima di qualsiasi trattamento: un ciclo di filtrazione troppo breve, un forte aumento della temperatura, un livello di cloro troppo basso, un livello di pH troppo alto. La presenza di alghe non è però l'unico problema che può far interrompere temporaneamente la balneazione, chi ha una piscina dovrebbe effettuare regolarmente delle analisi dell'acqua per evitare qualsiasi squilibrio chimico. Il monitoraggio periodico di alcuni parametri dell’acqua combinato con una filtrazione ottimale e una manutenzione regolare è il modo migliore per garantirsi un'acqua cristallina per tutta la stagione estiva e limitare così l'uso di prodotti chimici. Inoltre, non lo ripeteremo mai abbastanza, rendere sicura qualsiasi piscina è un dovere morale.

La cucina sotto i riflettori


La cuisine sous les projecteurs

Con l’arrivo della bella stagione, la ristrutturazione della cucina è uno dei progetti più frequentemente presi in considerazione, per motivi anche piuttosto pratici: è molto più piacevole mangiare all'aperto durante i lavori a luglio-agosto piuttosto che in autunno o in pieno inverno. Inoltre, il caldo ci toglie appetito e voglia di cucinare e possiamo anche arrangiarci con panini e piatti freddi, in attesa che la cucina torni agibile. Per chi ha spazio sufficiente, la cucina ad isola è sempre più apprezzata accanto alla cucina ad L, perché unisce la funzionalità con un aspetto estetico decisamente contemporaneo. In termini di budget, i costi dipendono ovviamente dalle dimensioni e dal tipo di cucina, dalla qualità dei mobili e delle attrezzature, e dall'entità della ristrutturazione.

Il grande caldo


Les grosses chaleurs sont là

Il caldo estivo tocca il suo apice a luglio e durerà fino alla fine di agosto! Dall'inizio dell’estate, come ogni anno, il Paese vive un aumento significativo delle temperature medie con le prime ondate di calore. L’estate, del resto, è anche questo: ci si può rassegnare oppure prendere qualche precauzione. Per proteggersi dal caldo, è fondamentale chiudere finestre e persiane durante il giorno e arieggiare la casa di notte. Se ciò non dovesse bastare, l'uso di un ventilatore, di un condizionatore d'aria o anche di un raffrescatore evaporativo può indubbiamente contribuire al benessere, ed è fortemente raccomandato per le persone che soffrono particolarmente il caldo.

Ridipingere gli esterni 


Donner un coup de neuf à l’extérieur 

Gli esterni rimangono spesso trascurati eppure contribuiscono più di ogni altra cosa a definire lo stile e il carattere alle nostre case. Una facciata rinnovata dà un effetto lifting alla casa, soprattutto se gli interventi di ristrutturazione riguardano anche i serramenti esterni. Quali sono i vincoli di cui tener conto per la realizzazione del cantiere? Primo, la scelta del colore. Dovrai consultare il Piano del Colore del tuo comune perché, giustamente, non ti è permesso dipingere la facciata con i colori della tua squadra di calcio preferita. Due, a seconda delle dimensioni della tua casa, dovrai dotarti di un trabattello, di una grande scala o anche di una scaletta e, soprattutto, non devi soffrire di vertigini. Tre, avere qualche giorno libero a disposizione e una buona dose di olio di gomito.

In partenza per le vacanze


Un départ en vacances se prépare

Per chi non vive in una camera d'albergo o in un monolocale di 15 m², andare in vacanza significa spesso organizzare la propria assenza. Prima di tutto, la protezione della casa deve essere presa sul serio, poiché la maggior parte dei furti con scasso si verificano durante i mesi estivi. In secondo luogo, se non hai nel tuo entourage un'anima caritatevole che si prenda cura delle tue piante da interno, dovrai dotarti di un sistema d'irrigazione automatico adatto. Allo stesso modo, se hai un orto, potresti dire addio hai tuoi ortaggi se hai intenzione di privarli dell'acqua per 3 settimane. Infine, se i tuoi animali non ti accompagnano, puoi naturalmente affidarne la cura ad un parente o ad una pensione per animali, oppure, se l’assenza sarà proprio breve, organizzarti con un distributore di cibo e acqua e con una persona che li sorveglia.

Fai da te... sì ma in sicurezza


Bricoler c’est bien, en sécurité, c’est mieux 

Lavorare in ciabatte o in infradito non è mai stata una buona idea e se credi che non sia indispensabile indossare occhiali di protezione per tagliare una tavola con una sega circolare o con un seghetto alternativo, ti sbagli. Anche se solo il 16,5% degli incidenti domestici sono causati da attività di bricolage, il problema non è certo da sottovalutare. Incidenti alle mani, ferite ai piedi, cadute, intossicazione per inalazione: parti dal principio che tutto ciò che taglia, fora o comprime è potenzialmente pericoloso, che i lavori in quota possono causare cadute fatali, che alcuni prodotti in uso possono provocare avvelenamenti e intossicazioni, anche se solo inalati. In poche parole, quando ti dedichi ad attività potenzialmente pericolose, proteggiti! E non passerai il tuo week end al Pronto Soccorso.

Insetti amici e nemici  


Poser une moustiquaire

Certo, non è piacevole avere una vespa o un'ape che ci gira attorno durante un barbecue, vedere una colonia di formiche che vanno e vengono dalla cucina in fila indiana, o essere punti dalle zanzare... ma questi insetti sono necessari all'ecosistema, che sia per l'impollinazione, per aerare il terreno o per servire da spuntino a un insetto più grande di loro. Senza voler essere catastrofici, oltre il 70% degli insetti sono scomparsi in Europa negli ultimi trent'anni. L'impatto sulla biodiversità è reale e finirà per avere conseguenze catastrofiche per il pianeta e per la sopravvivenza dell'umanità.

Naturalmente questa ecatombe non è dovuta a chi, con una certa abilità, cerca di sbarazzarsi di una mosca con uno scacciamosche... Ma ogni azione che mira a distruggere gli insetti in modo massiccio piuttosto che a tenerli lontani contribuisce al declino dell'entomofauna ed è quindi da evitare. Usa dei repellenti piuttosto che dei biocidi, zanzariere piuttosto che carta moschicida, evita gesti bruschi e movimenti scomposti se una vespa o un'ape ti sta girando attorno, e se hai la voglia furiosa di schiacciare qualche insetto, sfogati pure, ma con un po’ d’attenzione, con i calabroni asiatici, insetti sterminatori e predatori inesorabili delle utilissime api. Per quanto riguarda i tuoi amici a quattro zampe, controlla bene la loro pelliccia perché le zecche sono abbondanti e sempre in agguato in questo periodo dell'anno.

Scopri i nostri set di utensili da giardino!

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 249 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!