Tutti i segreti sulle maioliche o piastrelle a muro

Tutti i segreti sulle maioliche o piastrelle a muro

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

Guida scritta da:

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

26 guide

Rivestimento destinato esclusivamente ai muri, si presenta in innumerevoli colori e fantasie. Classico o moderno, c'è un modello, un formato ed una struttura adatti ad ogni stile. La posa è semplice, ma bisogna rispettare alcune regole. Scopri tutti i segreti sulle maioliche o piastrelle a muro.

Caratteristiche importanti

  • Composizione
  • Uso
  • Formati
  • Aspetti e strutture
  • Posa
Scopri le nostre piastrelle!

Composizione delle maioliche


alt

La maiolica è una miscela di argilla e feldspato, un minerale dall'aspetto vitreo. Questa miscela viene pressata all'interno di stampi e cotta due volte a temperature molto elevate (superiori ai 1000 gradi). Si parla allora di piastrelle a bicottura. In seguito, si può utilizzare lo smalto per creare il colore o la decorazione sullo strato superiore. Da una decina d'anni, la maiolica è parte integrante delle nostre case. Sono rare quelle che ne sono sprovviste, anche solo per decorare una piccola credenza in cucina, arredare il muro che circonda il lavandino del bagno o la vasca.

Anche se utilizzate su piccole superfici, queste piastrelle a muro sono sempre più richieste e, di conseguenza, l'offerta è sempre più ampia. Esistono numerosi formati, colori e fantasie. Puoi scegliere di combinare diversi colori e aggiungere addirittura delle piastrelle decorative (listelli).

L'impiego di piastrelle come rivestimento per muri


alt

Contrariamente alle piastrelle per pavimenti, la maiolica è un materiale che si impiega solo per rivestire le pareti. Bisogna evitare di posarla a terra, poiché la maiolica è molto più fragile delle piastrelle ceramiche in grès.

Si tratta anche di un materiale estremamente poroso, che assorbe tra il 10% e il 20% di umidità, quindi non adatto ai pavimenti. Spesso è invece possibile il contrario: nulla ti impedisce di utilizzare le piastrelle per pavimenti come rivestimento murale.

I formati disponibili


alt

Le maioliche di un tempo erano principalmente in piccolo formato, 10 x 10 cm o 15 x 15 cm. Oggi questi formati tendono ad essere sempre meno frequenti. Si trovano però ancora formati di 15 x 15 cm o di 20 x 20 cm, semplici, lisci e in diversi colori.

Si tratta delle maioliche meno care. I fabbricanti propongono ormai formati più grandi e rettangolari, per allinearsi con quelli delle piastrelle per pavimento, con dimensioni sempre più importanti.

Esempi di formati:

  • 30 cm x 60 cm
  • 20 cm x 40 cm
  • 25 cm x 50 cm
  • 25 cm x 75 cm
  • 30 cm x 90 cm

Aspetti e strutture delle maioliche o piastrelle a muro

Colori e fantasie


alt

Oltre allo smalto, utilizzato per colorare o riprodurre diverse fantasie, la ceramica, così come le piastrelle a muro, traggono vantaggio dalle nuove tecnologie. Dei processi industriali innovativi permettono di stampare ad alta definizione qualsiasi fantasia o colore sulle piastrelle.

Se il tuo budget te lo consente, potresti perfino far stampare un'immagine personalizzata sulle piastrelle e ricoprirci il muro. Sono disponibili tutti i colori, con finiture opache o lucide... spetta a te decidere!

Molte fantasie sono prodotte per intarsi parziali su una parete, come fregi o piastrelle disposte in modo casuale. Accanto ai più classici delfini e mulini antichi, puoi trovare fantasie molto più moderne. Non rimane che creare il tuo progetto e definire il tuo spazio personalizzato.

Le trame


alt

Come nel caso delle altre piastrelle per rivestimenti murali, la maiolica rimane un materiale molto economico e le trame particolarmente elaborate sono abbastanza rare, contrariamente alle piastrelle per pavimenti. Ne esistono alcune, tuttavia, che presentano una trama bugnata.

Per un tocco decorativo molto moderno, troverai anche piastrelle in maiolica "effetto onda", molto di moda. Puoi anche mescolarle con piastrelle lisce e tradizionali ed utilizzarle come fregio, oppure impiegarle per ricoprire interamente i muri: sta a te scegliere!

La rettifica delle piastrelle in maiolica

Troverai sempre più maioliche definite "rettificate". Per un aspetto più moderno, viene realizzato in fabbrica un taglio dritto sui bordi della piastrella. Ciò ti permette di realizzare fughe di circa 2 mm, molto più sottili rispetto alle piastrelle tradizionali.

Scopri il catalogo ManoMano
Piastrelle per rivestimenti murali

Come posare le piastrelle sul muro


alt

Come menzionato in precedenza, le piastrelle di maiolica si posano solo ed esclusivamente sui muri. La posa non è molto diversa da quella delle piastrelle per pavimento e le regole di base sono più o meno le stesse. Come per la posa di qualsiasi altro tipo di materiale o pittura, il supporto deve essere sano e predisposto al loro posizionamento. Si stuccano quindi fori e fessure e ci si assicura che sia ben piano.

La maiolica è generalmente posata negli ambienti umidi come cucina e bagno. È dunque opportuno creare una barriera contro l'umidità per evitare che il muro ammuffisca precocemente. Sono disponibili sistemi completi, obbligatori nel caso della posa in una doccia. Anche l'utilizzoo di colle e fughe antiumidità è imperativo.

In merito alla tecnica di posa, si comincia dal centro del muro e non da un angolo. I tagli devono essere poco visibili e quindi situarsi solo alle estremità dei muri. Generalmente si procede con un doppio incollaggio:si incolla sia il supporto che la piastrella. Si termina in seguito con la realizzazione delle fughe, del colore desiderato.

Sono necessari diversi giorni in quanto è necessario rispettare il tempo di asciugatura delle piastrelle e delle fughe. Non dimenticare di pulire bene senza aspettare la fine lavori e l'utilizzo di prodotti speciali, per evitare tracce di lattimi (macchie bianche lasciate da eccessi di fughe non rimossi).

Trucchetto: le superfici da ricoprire con la maiolica o le piastrelle sono spesso piccole. Puoi dunque scegliere colle pronte all'uso invece di sacchi di polvere da mescolare con l'acqua. Anche se costano un po' di più, risparmierai tempo.

Consigli prima della posa

Se ti cimenti nella posa della maiolica senza l'aiuto di un professionista, verifica bene su tutte le confezioni che il numero di lotto sia lo stesso.

Infatti, non bisogna mescolare i lotti di fabbricazione, poiché si rischia di avere variazioni importanti tra le piastrelle. In ogni caso, pensa ad acquistare circa il 10% di piastrelle in più.

Scopri le nostre piastrelle!

Guida scritta da:

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi, 26 guide

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

Sono nel settore delle pavimentazioni da molti anni ormai e conosco tecnicamente tutti i prodotti in commercio, dal linoleum al PVC, dal laminato al parquet, dalla moquette alla fibra di cocco, dalle monocottura al gres porcellanato, ma anche marmi e pavimenti industriali. Come sono fatti, di cosa sono fatti, quali sono le loro prestazioni, come dovrebbero essere installati correttamente e quale manutenzione richiedono, sono il mio pane quotidiano. Ho visto molti errori nei cantieri edili a causa della mancanza di informazioni sulle caratteristiche e le tecniche di posa dei materiali. I prodotti sono in continua evoluzione e anche i professionisti hanno difficoltà a tenere il passo. I produttori di questi materiali sono a volte molto tecnici e il loro gergo, spesso, non è facilmente accessibile al grande pubblico. I venditori principalmente mirano a vendere e non sempre ad approfondire le caratteristiche e i limiti del prodotto. Per questo desidero trasmettere quello che so, in modo chiaro e giocoso, a tutti.

I prodotti collegati a questa guida